Spending review 2012: taglio delle province

Tra tante indiscrezioni una prima misura certa sarebbe il taglio delle province

infophoto_2012-07-05_011038491_high_04_07_2012_SC_6660.jpg


Siamo ancora ai si dice, ma sembra che ci sia l'accordo tra il governo Monti e la maggioranza almeno su una delle misure previste dalla spending review. Resteranno in vita solo le province che hanno due delle seguenti tre caratteristiche: 350.000 abitanti, 50 comuni sul suo territorio e 3.000 chilometri quadrati di estensione.  Se così fosse resterebbero in vita 54 province su 110  - per un risparmio superiore al miliardo di euro (foto: infophoto).

Se restassero in vita solo le province che hanno tutte e tre le caratteristiche gli enti aboliti sarebbero una sessantina... Resta da capire se le province scomparse verranno accorpate in quelle più grandi o se semplicemente spariranno mantenendo unicamente le competenze su strade e ambiente.


Le dieci principali Province verrebbero trasformate in "città metropolitane". E compare pure il divieto per questi enti di procedere ad assunzioni a tempo indeterminato. Il taglio sulle province dovrebbe apparire già nel decreto che verrà licenziato venerdì.


 


LINK UTILI


Spending review 2012: tagli a sanità, giustizia e statali.


Governo italiano sprechi e tagli: ecco come la pensa il popolo web.


Spending review: Monti assume Bondi... che aveva assunto suo figlio.


Spending review e rischi di nuove manovre.


Spending review 2012: via 1 statale su 10, sindacati sul piede di guerra.

Vota l'articolo:
3.00 su 5.00 basato su 5 voti.  

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO