Spending review 2012: un piano in tre atti

Scritto da: -

Le misure all'esame del governo Monti

mario_monti_senato.jpg

Il primo obiettivo è chiaro, riuscire a evitare l’aumento dell’IVA per cui bisogna recuperare circa 4,2 miliardi di euro. Poi ci sono da trovare fondi per gli esodati che sicuramente saranno più di quelli preventivati… E poi… Tutto il resto è ancora da fissare chiaramente nei decreti.

In queste ore si sta parlando di una spending review in tre fasi. la prima sarebbe rappresentata dai tagli alla presidenza del Consiglio e al Tesoro. La seconda sta per partire con un decreto legge che dovrebbe prevedere la revisione della spesa per gli acquisti - voluto da Enrico Bondi -, il taglio delle auto blu, la riduzione dei buoni pasto ed il piano di risparmio previsto dal ministro della sanità Renato Balduzzi - con un risparmio previsto tra i cinque e gli otto miliardi.

La terza arriverà tra qualche settimana con gli esuberi nella Pubblica Amministrazione: si parla di 10.000 entro l’anno e 80-90.000 entro il 2014. Per agevolare questa riduzione si sta pensando ad una deroga alle norme previste per il pensionamento dalla riforma Fornero. Di conti su questo tema non ce ne sono, si parla di risparmi nell’ordine di 800 milioni di euro.

LINK UTILI:

Governo italiano sprechi e tagli: ecco come la pensa il popolo web.

Spending review: Monti assume Bondi… che aveva assunto suo figlio.

Spending review e rischi di nuove manovre.

Vota l'articolo:
3.20 su 5.00 basato su 5 voti.