Spending review 2012: i tagli ai dipendenti pubblici

Scritto da: -

Ecco i numeri dei tagli ai dipendenti pubblici e la procedura che verrà seguita

sitogoverno.png

Di sicuro non c’è niente, manco il giorno in cui dovrebbe essere presentato il decreto sulla spending review in Consiglio dei ministri - oggi o domani? I tagli degli organici della pubblica amministrazione certi ammonterebbero a 55.000 unità, ma potrebbero arrivare a 200.000. Dipende dalle scelte che compieranno le regioni e gli altri enti locali.

Per i ministeri e gli enti pubblici verrà applicata la stessa regola applicata per la presidenza del Consiglio ed il ministero dell’Economia: taglio del 20% dei dirigenti e del 10% per gli altri dipendenti. Se si escludono insegnanti, magistrati e medici, il settore pubblico investito dovrebbe riguardare circa 300.000 lavoratori e quindi portare tagli per 30-35 mila posti.

Secondo il ministro per la Pubblica amministrazione, Filippo Patroni Griffi, i tagli saranno selettivi e non lineari e “saranno possibili delle compensazioni”. I tagli quindi potranno essere più pesanti in alcuni casi e più leggeri in altri - e quindi del 5% in un ministero e del 15% in un altro.

Per i militari ci sarà un taglio del 10% e quindi dalle 200.000 unità si dovrebbe passare alle 180.000. In questo modo si raggiunge il valore di 55.000 tagli di cui abbiamo parlato. Per quanto riguarda regioni ed enti locali, considerando anche la sanità, i tagli potrebbero superare le 100.000 unità, ma non ci sono ancora numeri e tempi certi, anche perché lo Stato non può imporre nulla.

Per arrivare ai tagli previsti si aprirebbe una finestra per andare in pensione con i vecchi requisiti, ovvero prima della riforma Fornero. Chi ha quaranti di anni di contributi poi, il pensionamento non sarebbe più facoltativo ma obbligatorio. Se non basta si dovrebbe passare alla mobilità. Chi entra in questo percorso prenderebbe l’80% dello stipendio base ma, se non venisse ricollocato entro due anni, rischierebbe il licenziamento. Si pensa di coinvolgere il sindacato in questo processo, con una procedura simile allo stato di crisi delle aziende private. Dimenticavo. Sembra che queste misure non riguardino la scuola…

LINK UTILI

Spending review 2012: un piano in tre atti.

Spending review 2012: tanti twittano e non per fare i complimenti

Spending review: le proposte di Sbilanciamoci per la Difesa.

Governo italiano sprechi e tagli: ecco come la pensa il popolo web.

Spending review: Monti assume Bondi… che aveva assunto suo figlio.

Vota l'articolo:
3.85 su 5.00 basato su 27 voti.