Capire la crisi: non fidarsi mai degli economisti

Scritto da: -

Qualche proposta per uscire da questa crisi infinita

698px-Wealth_of_Nations_-_Prices_of_Wheat.jpg

Come si esce da questa crisi infinita che ricorda sempre più la Grande Depressione dell’inizio degli anni Trenta? Non fidandosi degli economisti che come William Stanley, scrivono che “l’economia, se deve essere una scienza, deve essere una scienza matematica”. L’economia non ha niente a che vedere con  la matematica, e non ci vogliono degli esperti per capire molte cose.

Non fidatevi degli economisti che in coro ripetono in continuazione le stesse formule, come se stessero recitando una preghiera: aprire il mercato, introdurre la concorrenza, il libero commercio e le privatizzazioni, abbassare le tasse… Sono tutte formule prive di significato. Le  sentiamo dall’inizio degli anni novanta, e l’unica cosa che hanno portato è stato l’accumularsi di enormi profitti nelle mani di pochi, in cambio di marginali riduzioni nei costi che dobbiamo sostenere durante l’anno.

Un ben magro risultato se pensiamo che la gran parte di noi non ha più la sicurezza di un posto di lavoro - quando non l’ha perso. Quasi nessun economista mette in evidenza che l’unico modo per far ripartire l’economia è quello di rilanciare la domanda, e questo può avvenire solo in due modi: lo stato spende, oppure i privati spendono. Il secondo risultato - visto che il primo sembra a tanti una bestemmia - si può ottenere solo se si effettua una redistribuzione della ricchezza.

I consumatori relativamente più poveri traducono la maggior parte di eventuali aumenti del proprio reddito in aumenti dei loro consumi. mentre chi è più ricco tesaurizza gli aumenti del reddito, visto che più di tanto non può consumare… Uno strumento utile per attuare questa redistribuzione potrebbe essere la Tobin Tax.

(Foto Wikipedia)

Vota l'articolo:
3.00 su 5.00 basato su 4 voti.  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Contintasca.blogosfere.it fa parte del canale Blogo News di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano